Come scegliere un regalo per un’amica in gravidanza

idee regalo amica incinta

Che si fa quando si scopre che la propria amica è incinta? Questa è l’occasione migliore per pensare a un regalo che celebri il lieto evento, ma che  nel contempo possa rivelarsi utile e funzionale durante il periodo della gravidanza.

Se siete alla ricerca di qualcosa di speciale senza spendere una fortuna, ma facendo una bella figura con la persona che vi sta a cuore, ecco alcuni consigli che potrebbero rivelarsi un buono spunto per scegliere un regalo dall’effetto “AA”. In una parola: ecco come scegliere un regalo azzeccato e particolarmente apprezzato! Se volete fare una bella figura, scegliete tra le soluzioni che vi propongo qui sotto:

La boula messicana o chiama-angeli

Boula MessicanaSi tratta di un ciondolo rotondo che emette un suono celestiale, grazie al piccolo xilofono contenuto al suo interno. Ce ne sono di più semplici o di lavorati, ma la cosa importante è indossarli con una catenina che li faccia penzolare all’altezza dell’ombelico: in questo modo il bimbo sarà cullato nel pancione con effetto calmante e rassicurante, oltre ad essere piacevolmente deliziato dalla melodia che lo accompagnerà scandendo le sue giornate.

Un libro sulla gravidanza dal taglio pratico e realistico

Come si può immaginare, le letture sul tema gravidanza e su come diventare Ero una brava mamma prima di avere dei figlimamme perfette si sprecano. Io molto spesso mi sono trovata tra le mani letture troppo teoriche ed astratte, quando nella pratica si ha a che fare con situazioni reali da dover risolvere velocemente, senza il tempo di andare a ripescare come fare scorrendo tra le infinite righe dei manuali! Tra i libri che ho letto, quello che mi è piaciuto di più mi ha disarmato per la sua semplicità, la sua scorrevolezza e la leggerezza con coi facilmente si “divora”. Ma soprattutto, durante la  lettura, mi sono rispecchiata talmente tanto da sentirmi meno sola a combattere i famosi giorni no tipici del primo periodo post-parto e noti come baby blues. Il libro in questione si chiama Ero una brava mamma prima di avere dei figli ed è scritto da Paola Maraone, giornalista di Gioia, che potete seguire anche sul suo blog.

Un cuscino per dormire durante l’ultimo trimestre

Cuscino Theraline

Io ho amato questo di Theraline, ma ce ne sono di tantissime marche. Se scegliete di fare questo regalo, sappiate che state anche facendo un’opera di bene nei confronti della vostra amica: quando si arriva alla fine della gravidanza, infatti, dormire diventa un miraggio per molte future mamme. Grazie a questi cuscini si riesce a trovare una posizione confortevole, che consente di riposare diverse ore in relax, sia per la mamma che per il bimbo.Theraline, il cuscino per riposare in gravidanza

Un incontro speciale per informarsi

Per prepararsi ai primi mesi col bimbo, una cosa molto utile è prendere parte a un corso per informarsi su tutti i benefici del portare il piccolo in fascia, pratica nota anche come babywearing. In Italia sta prendendo sempre più piede per i suoi vantaggi: il piccolo è a contatto con la mamma nel modo più simile a quella che era la sua vita nel pancione. In fascia può dormire sonnellini tranquilli e beati e la mamma lo può anche allattare, coccolandoselo in completa privacy ovunque.

Io mi sono pentita di  non essermi documentata per tempo prima del parto, ma ho recuperato subito dopo grazie ai preziosi consigli di mia cugina acquisita Paola (grazie, Paola!) e per questo mi sento di consigliarlo caldamente. Cercate un’associazione dedicata al babywearing e fatela conoscere alla vostra amica. Spesso organizzano incontri in cui danno tutte le informazioni necessarie e che saranno utilissime per orientarsi nell’infinito mondo di fasce, da scoprire ed imparare a conoscere in base a peso, lunghezza, materiale, fantasie o semplicemente per capire se la fascia fa per noi o sia meglio orientarsi sulla scelta di un marsupio, magari più facilmente condivisibile anche con il futuro papà.

Io ho fatto il mio fortunato incontro scoprendo l’associazione delle Rolling Mamas che sono molto attive nella zona di Monza e Brianza, ma basta informarsi per trovare il gruppo di mamme più vicino e saranno una miniera preziosa da cui attingere informazioni per portare il vostro bimbo!

Una telefonata speciale

Si pensa all’aspetto materiale del regalo, ma quello che la futura mamma avrà bisogno è soprattutto la capacità di ascolto e di conforto. Non tutta la gravidanza procede a sorrisi e ogni tanto gli ormoni fanno qualche scherzetto facendoci scoppiare in lacrime per un nonnulla. Ecco che allora sarà prezioso avere orecchie disposte all’ascolto per uno sfogo che potrà apparire anche poco sensato. Sappiate che la vostra amica saprà apprezzare tantissimo la vostra disponibilità e si ricorderà di questo momento. La gravidanza è una fase della vita che risveglia sentimenti antichi tra le donne, riportando a galla la sorellanza, di cui troppe volte ci dimentichiamo. Ma è una risorsa preziosa, potente e vitale, quasi viscerale, grazie alla capacità di far sentire meravigliosamente sulla stessa lunghezza d’onda. Del resto, cosa c’è di più bello in un’amicizia che provare sensazioni del genere?

sorellanza

Lascia un commento